Itinerario Thailandia

Bangkok: cosa vedere, dove mangiare e consigli utili

In Thailandia by exploringtalesLeave a Comment

Se state organizzando un viaggio in Thailandia, non deve mancare nel vostro itinerario una visita nella capitale del paese, Bangkok. Una grande metropoli che racchiude attrazioni uniche e particolari, una città moderna ma allo stesso tempo legata alla tradizione.

Durante la vostra visita dovrete sicuramente fare i conti con la frenesia della città, il caldo (molto caldo), il traffico e il “caos”. D’altronde è anche questo che rende Bangkok unica nel suo genere.

Noi abbiamo trascorso tre giorni alloggiando a Bangkok ma abbiamo deciso di visitare la città in una sola giornata, dedicando gli altri due giorni a visite “fuori porta”:

  • Giorno 1 → Visita della città e dei principali templi
  • Giorno 2 → Ayutthaya, l’antica capitale del regno di Thailandia
  • Giorno 3 → Erawan National Park, il parco nazionale a due passi da Bangkok

In questo articolo vi parleremo di cosa vedere a Bangkok in 1 giorno, i nostri ristoranti e rooftop preferiti e vi daremo dei suggerimenti utili:

Grand Palace: il grande palazzo reale di Bangkok

Dopo un’abbondante colazione, iniziamo la giornata con una visita al Grand Palace, l’ex dimora della famiglia reale. È un complesso che comprende al suo interno il Wat Phra Kaew e si trova sulla sponda del fiume Chao Phraya.

Per raggiungerlo è possibile prendere l’autobus oppure, se alloggiate dalla parte opposta del fiume, il battello Chap Phraya River Express e sbarcare a Tha Chang. Il battello è il mezzo di trasporto più comodo, è economico e veloce e in pochi minuti si è dall’altra parte del fiume, i biglietti si possono fare direttamente sul posto e passa frequentemente.

battello
barche sul fiume

Il Grand Palace è uno dei siti storici più visitati e essendo molto grande (circa 100 edifici), c’è da camminare tanto. Noi siamo andati a fine agosto e il caldo era soffocante, la quantità di turisti era inimmaginabile, era difficile districarsi tra la folla e sicuramente le centinaia di persone con ombrellini vari non erano d’aiuto, anzi… Se non si sta attenti si finisce per essere accecati dalle punte degli ombrelli para-sole.

grand palace
grand palace

Vi consigliamo di iniziare il vostro itinerario la mattina molto presto per evitare il più possibile l’ammasso di gente e il caldo torrido.

buddha

Il Grand Palace è aperto tutti i giorni fino alle 15.30 e costa 500 baht e per visitarlo con calma servono circa due orette e mezza, anche qualcosina di più.

Wat Phra Kaew: il tempio del Buddha di Smeraldo

Il Wat Phra Kaew è chiamato anche il Tempio del Buddha di Smeraldo e si trova nel complesso del Grand Palace. Qui potrete vedere la statua di giada del Buddha.

grand palace

Prendetevela con comodo e passeggiate godendovi il luogo particolare in cui vi trovate.

Wat Pho: il tempio del Buddha Sdraiato

Nella nostra visita di Bangkok in 1 giorno, non poteva mancare il Wat Pho che si trova a soli 10 minuti a piedi di distanza dal Wat Phra Kaew. È aperto al pubblico tutti i giorni dalle 8.00 alle 17.00 e costa 100 baht.

wat pho

È il più antico e più grande wat di Bangkok ed è importante poiché contiene al suo interno il più grande Buddha disteso: 46 m di lunghezza e 15 m di altezza. La statua è rivestita da una lamina d’oro e rappresenta il trapasso del Buddha allo stadio del nirvana, è veramente imponente e bellissima.

buddha sdraiato

Si è fatta l’ora di pranzo e dovete assolutamente assaggiare il Pad Thai, un piatto tradizionale thailandese a base di pasta di riso fritta, con uovo, gamberi, pollo o tofu, peperoncino, verdure varie e germogli di soia. Il nostro piatto preferito in Thailandia. Noi abbiamo pranzato a Jin Chieng Seng by Inn a day ed è stata veramente una bella esperienza culinaria. Locale molto bello e particolare, cibo ottimo.

Pad Thai

Wat Arun: il tempio dell’Alba

Dal Wat Pho basta camminare 10 minuti per raggiungere il Wat Arun, il suggestivo Tempio dell’Alba. È un complesso di templi buddisti che si trova nel quartiere di Thonburi, sulla parte ovest del fiume Chao Phraya.

La sua particolarità sta nel rivestimento delle strutture che compongono il complesso: articolati mosaici di frammenti multicolori di porcellana cinese che donano al Tempio dell’Alba un’indimenticabile e unica bellezza.

wat arun

Vi consigliamo di salire sulla rapida scalinata per raggiungere un punto panoramico a circa metà del prang (la torre principale). Da qui si può avere una magnifica vista sul fiume e sul quartiere di Thonburi. Il Wat Arun rappresenta secondo noi una piacevole oasi di pace e di tranquillità nel traffico di Bangkok.

wat arun
wat arun

Il Wat Arun è aperto tutti i giorni della settimana dalle 8.30 alle 17.30 e l’ingresso costa 100 baht.

Pausa aperitivo

Che ne dite di un buon aperitivo al tramonto? Bangkok può essere una città molto movimentata quindi perché non optare per un aperitivo in tranquillità prima di rientrare in hotel.

Se volete godere di un’ottima vista sul fiume e sul Wat Arun, Amorosa Bar è il locale perfetto. È un bar che si trova al quarto piano di un edificio proprio lungo il fiume, i prezzi sono nella media, l’atmosfera è incantevole, i cocktail sono molto buoni e il servizio è ottimo. Buona pausa aperitivo!

Rooftop: osserva la città dall’alto

Bangkok è anche famosa per i suoi rooftop. Qui è possibile sia cenare sia prendere qualcosa da bere per un dopo cena, opzione perfetta se ci si vuole godere un bel panorama sorseggiando un buon drink. Noi abbiamo preferito cenare al ristorante Indulge Fusion Food and Cocktail bar e dedicarci un dopo cena sui tetti dei grattacieli. Essendo stati 3 notti a Bangkok, ne abbiamo girati 3 diversi.

Bar Octave
Octave Rooftop Lounge and Bar

Ve ne consigliamo due:

  • Above Eleven che si trova in Sukhumvit Road Soi 11 Klong Toey.
  • Octave Rooftop Lounge and Bar in 2 Soi Sukhumvit 57, Sukhumvit Road.

Quest’ultimo rimane il nostro preferito. Avevamo un tavolino che affacciava su tutta Bangkok, preparatevi alle vertigini perché si è veramente alti, un’emozione incredibile. Rilassatevi e godetevi la musica dopo una giornata frenetica!

cocktail above eleven
Above Eleven
Above Eleven Rooftop

Prendere un cocktail in uno di questi rooftop non costa tanto, circa 8 euro, la cena è un po’ più costosa ovviamente ma niente di esagerato quindi, volendo, è fattibile.

Cocktail Octave
Cocktail con vista, Octave Rooftop Lounge and Bar

Come muoversi a Bangkok

A Bangkok ci si può spostare comodamente in due modi: con il taxi o con i famosi tuk-tuk. Noi ci siamo mossi sempre con il taxi e ora vi spieghiamo il perché.

Quando il traffico è intenso, sarebbe più logico prendere un tuk-tuk per risparmiare tempo ed evitare l’ attesa fra le macchine. In ogni caso ve lo sconsigliamo per due motivi:

1. Si è in mezzo al traffico ed essendo aperto si respira di tutto e di più e non è per niente piacevole.

2. I prezzi sono più elevati di un taxi e se non si negozia prima di salire, gli autisti possono approfittarsi e chiederti molto di più del dovuto. Noi abbiamo preso il tuk-tuk solo una volta appena arrivati ed è stato divertente ma ci siamo resi conto che non ne vale la pena. Il taxi invece è una soluzione pratica ed economica. Unica cosa da fare quando si entra è chiedere gentilmente di attivare il tassametro così pagherete la corsa esattamente come un thailandese e non avrete problemi.

Dove dormire a Bangkok

Bangkok non ha un vero e proprio centro quindi in generale vi consigliamo di trovare un hotel che abbia vicino delle fermate di mezzi di trasporto come skytrain o battello, per potersi muovere facilmente e raggiungere le principali attrazioni in poco tempo. Noi abbiamo alloggiato all’ Ibis Bangkok Riverside, abbiamo pagato 138 € per 3 notti con colazione compresa. L’hotel è molto bello, pulito e ha anche la piscina. La posizione è ottima, si trova sul fiume Chao Phraya, a pochi minuti a piedi dalla fermata del battello, assolutamente consigliato.

Secondo noi la scelta migliore è quella di alloggiare dalla parte opposta del fiume rispetto alle principali attrazioni perché il tempo per attraversarlo è minimo e i prezzi sono decisamente più convenienti.

Consigli utili

Evitate di discutere con un thailandese e non offendete. Se un incontro con un locale dovesse prendere una brutta piega, trattenetevi dal litigare. In Asia, mantenere il sangue freddo è una regola di fondamentale importanza e ad esempio parlare ad alta voce è considerato un comportamento arrogante e sgradevole.

Altro consiglio è di vestire sempre in modo adeguato perché tutti i luoghi sacri in Thailandia impongono delle regole per potervi entrare. Non indossate pantaloncini corti o canottiere. I sandali non sono permessi quindi indossate scarpe chiuse. In tutti i templi è necessario togliersi le scarpe prima di accedere agli edifici principali o ai santuari.

Se vuoi approfondire e avere maggiori consigli, leggi il nostro articolo: 14 cose da evitare assolutamente in Thailandia.

Nella nostra visita di Bangkok in 1 giorno abbiamo usato come punto di riferimento la zona dei templi e preferito goderci la città camminando, come al nostro solito, osservando la vita cittadina. Nei giorni successivi, invece, abbiamo “usato” la città come punto di appoggio per esplorare le zone circostanti (cosa che tra l’altro consigliamo di fare).

Non perderti:

Leave a Comment